Identità e Missione

Hermes Centro Studi Europeo è un'istituzione privata e indipendente caratterizzata dall'approfondimento, la discussione, lo scambio di conoscenze, informazioni e valori.

La nostra missione è lo sviluppo della leadership imprenditoriale, politica e culturale del Paese, attraverso un libero confronto tra idee e provenienze diverse per identificare e promuovere valori, conoscenze e interessi comuni.

Sviluppare la leadership significa comprendere i problemi e le sfide più attuali della politica, dell'economia, della cultura e della società, con un'attenzione particolare alla business community italiana e internazionale. Lo scopo non è quello di trovare risposte unanimi o semplicemente rassicuranti, ma di evidenziare la complessità dei fenomeni del mondo contemporaneo e incoraggiare quell'approfondimento culturale da cui emergano valori e ideali universali capaci di ispirare una leadership moderna e consapevole.

Per essere bravi leader e guidare gli altri con l’esempio, occorre conoscere se stessi e per fare ciò, occorre essere uomini e donne di cultura. Ecco perché vogliamo rilanciare in Italia la cultura, il dialogo, la conoscenza, la divulgazione scientifica, la valorizzazione delle competenze, del merito e dei talenti, affinché possa esistere un’altra Italia di cui andare fieri, che torni ad essere un esempio e non il fanalino di coda dell’Europa.

Ci ispiriamo quindi ad un’idea di cultura e di divulgazione della conoscenza come fatto pubblico e collettivo, che concorre alla complessiva crescita sociale, economica e civile di tutta la comunità italiana.

Ci prefiggiamo, pertanto, lo scopo di promuovere la stessa in tutte le sue manifestazioni e con qualsiasi mezzo, perché siamo convinti che nel nostro Paese la crisi sociale ed economica sia fondamentalmente la crisi di cultura, che risiede nella nostra attuale incapacità di studiare e capire i processi sociali ed economici.

Vogliamo costruire un’Italia che non si arrende, che vuole cambiare con coraggio ciò che la rende debole. Un’Italia più tecnologica, più efficiente e meno burocratica. Un’Italia davvero credibile perché crede nel lavoro, nell’imprenditoria e nelle professioni, nell’istruzione, nella cultura e nell’innovazione. E il punto di partenza per un’altra Italia come questa è soltanto uno: l’Europa – nella quale l’identità culturale europea sia fattore della crescita e dell’integrazione.

"La nuova economia che immaginiamo contribuisce al progresso materiale e accompagna l'individuo mentre perfeziona la propria personalità e le proprie vocazioni. E tuttavia, non impedisce di volgere l'animo verso una meta più alta, non un fine individuale o un profitto personale, ma un contributo alla vita di tutti sul cammino della civiltà."                                                                                                                                                                                           Adriano Olivetti