Notizie economiche della settimana

In risposta ai rischi di illiquidità causati dalla crisi pandemica, il Governo ha varato una serie di misure a favore delle imprese, le principali delle quali sono state nuove garanzie e una moratoria sui prestiti bancari alle PMI. Per effetto di queste misure, oltre che per la politica ultra-accomodante della BCE, malgrado la recessione, nel 2020 il credito bancario verso le imprese è aumentato di 37 miliardi e nel 2021 si è stabilizzato sui livelli pre-crisi. Nella prima metà del 2021 le istanze di fallimento presentate sono calate del 13 per cento rispetto al corrispondente periodo del 2019. Una parte notevole dei maggiori prestiti si è tradotta in un aumento dei depositi (+42 per cento fra il 2019 e il 2021), indice di un’elevata incertezza sui flussi di cassa futuri delle aziende.
*****
Come indicato dal Documento di Economia e Finanza (DEF) i conti pubblici migliorano più del previsto nel 2021. La riduzione di oltre due punti percentuali dell’indebitamento netto rispetto a quanto atteso sei mesi fa è dovuta a maggiori entrate e – in minor parte – a minori spese primarie, mentre la spesa per interessi è leggermente cresciuta per effetto dell’inflazione. Il miglioramento del 2021 ha avuto ripercussioni positive anche sulle previsioni di indebitamento per il 2022, ma in minor misura.
*****
Il PNRR, attraverso riforme e investimenti, si propone di promuovere l’avanzamento tecnologico, sociale ed economico del paese. Tuttavia, molte delle spese previste, per quanto necessarie per altri scopi, non hanno un impatto diretto sul Pil potenziale. Per esempio, le rilevanti spese per il bonus 110% rendono le nostre case più “verdi” e hanno un impatto immediato sul Pil attraverso il conseguente aumento di domanda aggregata, ma non accrescono le capacità produttiva. Stimiamo che solo la metà circa delle spese del PNRR aumenti il potenziale produttivo in modo chiaro. Un effetto sostanziale al nostro potenziale produttivo deriverà però anche dalle riforme previste dal PNRR, a cui il governo sta lavorando.

 

Articoli simili